l’apparato urinario

Gli esseri umani si procurano il nutrimento e l’ossigeno, ma devono eliminare i residui prodotti dalle cellule per poter sopravvivere.

L’escrezione di questi residui è assicurata dai reni e dalle vie urinarie, oltre che dalle ghiandole cutanee, dal fegato che secerne la bile, dai polmoni che eliminano l’anidride carbonica e il vapore acqueo, così come dall’intestino che evacua regolarmente le feci.

I reni sono i filtri principali del sangue, quindi risultano organi fondamentali nell’economia del nostro organismo. Sono organi pari, posti simmetricamente a destra e a sinistra della colonna vertebrale, nella parte superiore e posteriore della cavità addominale. Hanno la forma di un fagiolo dal colore rosso bruno. Sono contemporaneamente anche organi regolatori del bilancio idrico e minerale.

I reni hanno anche un’altra funzione escretoria che, attualmente, sta assumendo sempre maggiore importanza: l’eliminazione dall’organismo di composti chimici estranei come farmaci, pesticidi, additivi alimentari e i rispettivi metaboliti.

Insieme agli ureteri, alla vescica e all’uretra formano l’APPARATO URINARIO.

Poiché l’apparato urinario è molto complesso ed è collegato a vari organi, le malattie che lo riguardano sono molteplici. Il suo buon funzionamento può influenzare positivamente anche l’andamento di situazioni apparentemente non legate all’apparato stesso.

Il trattamento riflessologico dell’apparato urinario è consigliato come supporto a diverse situazioni della vita. Innanzitutto come stimolazione della diuresi, inducendo una depurazione naturale dell’organismo che, se intossicato, reagisce con più frequenti a abbondanti minzioni, con un secreto spesso più colorato e di cattivo odore.

Può essere efficace nei casi di insufficienza renale, soprattutto per quelle persone che consumano troppi amidi e zuccheri e bevono poca acqua o ancora quando si ha ritenzione d’acqua nei tessuti con presenza di edema.

Le carenze del funzionamento degli organi di eliminazione possono portare ad una cattiva eliminazione dell’acido urico, a una tendenza ad urinare troppo frequentemente o, al contrario, ad una diuresi ridotta e dolorosa, ai calcoli dell’apparato urinario e alla difficoltà di minzione. Attraverso la pratica riflessologica si interviene stimolando l’organismo prima che questi disturbi con il tempo si trasformino in patologie vere e proprie.

 

 

Da non sottovalutare l’aspetto emozionale che è racchiuso in tutti gli organi. Secondo la Medicina Tradizionale Cinese il rene oltre ad essere il centro vitale della persona, punto di congiunzione delle energie vitali ereditate dai genitori al momento del concepimento, è anche collegato all’emozione PAURA. Quando nella nostra vita ci troviamo a dover affrontare questa emozione i nostri reni si privano di una parte della loro energia con ripercussioni sull’intero organismo.

Anche le ossa ed il senso dell’udito sono collegati al rene, in quanto facenti parte della stessa loggia energetica, quella dell’ACQUA. Per quanto riguarda l’orecchio vi è anche un collegamento di forma con il rene. Otiti, problemi di udito, acufeni diventano quindi fenomeni che possiamo associare ad una disfunzione renale e su cui possiamo intervenire attraverso la stimolazione riflessa del rene.

 

Se vuoi provare un trattamenti di Riflessologia plantare
chiama il 329.981.33.47  oppure
fai la richiesta di prenotazione da questa pagina.

Se ti è piaciuto, condividilo con chi può essere interessato. Grazie
Tutti i diritti sono riservati